L’ ex-Mulino Susta a Soprana (BI)

Archeologia industriale biellese

Mulino Susta colline Biellesi

Immerso tra le verdi colline del Biellese, lungo la tortuosa strada che collega Ponzone con Crosa, si erge il mulino Susta. Antico testimone dell’ingegno idraulico locale, fin dai primi anni del 1600 si prodiga nello sfruttamento dei numerosi torrenti che scorrono tumultuosi nelle nostre vallate.

Approfittando del mite mese di settembre e delle giornate del FAI, siamo andati a conoscere la sua storia ormai secolare; per quasi 400 anni infatti, questo splendido edificio storico ha contribuito non solo alla sopravvivenza e ma anche alla crescita dei piccoli paesini e dei tanti abitanti sparsi nella zona, affiancando l’attività molitoria delle granaglie alla pesta della canapa, utilizzando la forza motrice dell’acqua per entrambe le lavorazioni.

Antica ruota

Il mulino e la sua storia

Il mulino nasce nel 1627 e rimane di proprietà della parrocchia per quasi 200 anni. Del complesso originale esistono ancora oggi due edifici. Questo nella foto qui sopra è ormai un piccolo rudere che mostra però l’antica ruota che veniva utilizzata per la pesta della canapa. Fino ai primi del ‘900 era un’ attività molto sfruttata, soppiantata poi da lavorazioni più contemporanee e redditizie. Verso la metà del 1800 infatti, Angelo Susta acquista il mulino rinnovando l’impianto principale secondo i nuovi canoni costruttivi delle fabbriche multipiano dell’epoca. Utilizzando un albero di trasmissione che collega la grande ruota agli ingranaggi e ai macchinari ottimizza la macina ottenendo una maggiore produzione.

La ruota viene messa in moto grazie ovviamente alla forza dell’acqua; questa si raccoglie più a monte, in un grande bacino e, tramite un sistema semplice ma funzionale, viene incanalata in un percorso forzato a cascata, realizzato in pietra, che da la giusta forza e velocità per azionare il mulino e permettere la lavorazione del grano.

Canale in pietra
Canale in pietra per portare acqua al mulino
La grande ruota restaurata e perfettamente funzionante
Ingranaggi Meccanismo
Gli ingranaggi all’interno, collegati alla grande ruota tramite un albero di trasmissione, traferiscono il movimento alle macine
sembra una bicicletta, ma in realtà è una bella pietrozza lavorata per la macina del grano
Antica pesa

Un Novecento in declino

Nel 1940 l’attività del mulino chiude i battenti, le nuove produzioni industriali e agricole su larga scala, il progressivo spopolamento delle valli e il progresso generale contribuiscono al decadimento del mulino, ormai obsoleto. Finalmente negli anni ’90 grazie alla donazione della famiglia Giletti (divenuta intanto proprietaria del mulino) al Comune di Soprana, nasce il progetto di restauro e recupero dell’impianto, inserito poi nel circuito Eco museale del territorio. Grazie a questa idea il mulino di diventa non solo un importante esempio di archeologia idraulica industriale tutt’ora funzionante ma anche un perfetto luogo didattico-educativo per le scuole e i ragazzi.

mulino

Unica nota dolente della giornata è che la marmitta della Miranda ha pensato bene di staccarsi appena ripartiti, nel tipico punto di saldatura poco prima del silenziatore… purtroppo le marmitte in alluminio non è che durino poi così tanto, tanto che sto pensando da un po’ di prenderne una in acciaio, di quelle belle violente che si vedono sulle auto tamarrate del canale 59 ; il lato positivo è che il bordello scaturito dalla mancanza del silenziatore, ha reso il nostro percorso tra i tornanti degno di una tappa del Rally della Lana, con tanto di accelerazioni misurate a 120 decibel, con buona pace della fauna locale, assordata dal cupo borbottio della marmitta rotta (Walter Rörhl sarebbe fiero di me…).

Bruuuuuuuummmmm BRRRRRUUUUMMMMMMMMM!!!!!

Informazioni

DOVE DORMIRE:
Per chi volesse sostare in zona senza dover fare migliaia di km. con la marmitta sfondata, Airbnb suggerisce l’intera casa di Anna a Casapinta, una stanza privata presso Ca’ del Cerin nella vicina Ponzone oppure l’antica cascina a Valdilana da Silvia.
Vi ricordo che i bnb che posto sono scelti arbitrariamente, se volte pubblicità politicamente scorretta scrivetemi che ci mettiamo d’accordo. Anche per oggi è tutto, appuntamento a giovedì con una nuova cartolina sbiadita e a lunedi prossimo con un nuovo post targato PiemonteInOpel!

Veduta Mulino Susta

[Tutte le fotografie presenti in questo post, comprese quelle sfuocate e quelle brutte, sono tutelate dal diritto d’autore e non possono essere riprodotte altrove. Copyright PiemonteInOpel 2020]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *