Cartolina da… Cella di S. Michele, Viverone (BI)

La cartolina sbiadita del giovedì arriva dalla Cella di S. Michele o Cella Grande, presso il lago di Viverone. Oggi sede di una rinomata azienda vinicola, oltre che ambito luogo per cerimonie, eventi, convention e relax (c’è anche una spa), tradisce un passato molto antico, in quanto nel XII° secolo era l’abbazia benedettina di S. Genuario, alla quale spettava diritto di pesca sul lago.

A partire dal ‘400, l’edificio passò a famiglie nobili fino al 1798, anno in cui fu venduta a privati che la trasformarono in abitazione. Del nucleo originario oggi rimane la chiesa e soprattutto il campanile a 5 piani, risalente alla metà del secolo XI°, ornato di monofore e bifore sorrette da colonnine, tra i meglio conservati nel biellese.

Quindi, se volete sorseggiare buon vino mentre vi state invischiando in un pericoloso matrimonio mentre avete i piedi a mollo nella piscina, la Cella di S. Michele può fare al caso vostro.

Qui trovate il link con il sito ufficiale e tutte le informazioni.

Hic!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *